impianto fotovoltaico

Che cos’è un impianto fotovoltaico?

È un sistema composto di pannelli fotovoltaici, che captano e convertono l’energia solare in energia elettrica, da uno o più inverter, che trasformano la corrente continua generata dai moduli in corrente alternata fruibile dall’utenza, e da quadri elettrici e cavi di collegamento. 

Per maggiori approfondimenti: Taurus fotovoltaico

Come funziona il fotovoltaico?

Quando parliamo di impianto fotovoltaico il protagonista è il pannello fotovoltaico, che una volta installato consente di convertire la luce del sole in energia elettrica.
Le celle fotovoltaiche che compongono il pannello hanno il compito di convertire l’energia dei fotoni in elettricità. Proprio questo processo dà vita all’effetto fotovoltaico che, a partire della luce del sole, consente la stimolazione degli elettroni presenti nel silicio, materiale che in genere compone la cella solare, permettendo a questi ultimi di fluire nel circuito producendo energia in corrente continua.
Attraverso l’inverter si otterrà la conversione in corrente alternata, necessaria per l’alimentazione dei dispositivi presenti in casa o negli appartamenti che compongono l’edificio.

Per maggiori approfondimenti: Taurus fotovoltaico

Quanto costa un impianto fotovoltaico?

Il costo di un impianto fotovoltaico dipende da numerosi fattori quali:

  • La potenza dell’impianto (kw)
  • Il numero di moduli fotovoltaici necessari
  • I servizi aggiuntivi proposti dai fornitori
  • Le garanzie scelte dal cliente

È dunque necessaria una consulenza da parte di esperti del settore per effettuare un preventivo attendibile basato sulle esigenze e caratteristiche della propria abitazione.

Per sapere di più e chiedere una consulenza gratuita

Che differenza c’è tra solare fotovoltaico e solare termico?

Un impianto solare fotovoltaico è composta da moduli che sfruttano l’irraggiamento del sole per produrre energia elettrica, mentre il solare termico sfrutta l’energia del sole per scaldare l’acqua che verrà utilizzata per uso igienico sanitario. 

Per maggiori approfondimenti: Pannelli Solari, cosa sono, come funzionano e tipologie

Dove è possibile installare i moduli fotovoltaici?

I moduli fotovoltaici possono essere installati su qualsiasi pertinenza di un edificio (tetto inclinato o piano, pensilina) Per la loro installazione si dovrà tenere presente la dimensione del sistema, l’esposizione (ottimale a SUD, ma accettabile anche SUD-EST, SUD-OVEST), l’inclinazione dei moduli che dovrebbe essere fra i 25° (per le latitudini più meridionali) e 35° (per latitudini più settentrionali), nessun elemento che possa creare ombreggiamento ai pannelli. 

Quanta elettricità produce un pannello fotovoltaico?

L’energia prodotta annualmente da un impianto fotovoltaico dipende da diversi fattori, primo fra tutti l’irraggiamento solare incidente sui moduli. Altri fattori da considerare sono: l’orientamento, l’inclinazione dei pannelli, l’eventuale presenza di ostacoli che possono creare ombreggiamento e le prestazioni tecniche dei pannelli FV installati. 

Cosa si intende per potenza nominale di una produzione fotovoltaico?

La potenza nominale (detta anche potenza massima o di picco) dell’installazione fotovoltaico è la potenza elettrica del sistema determinata dalla somma delle singole potenze nominali di ciascun modulo FV facente parte della medesima installazione, misurate alle condizioni standard (temperatura cella pari a 25° C e radiazione pari a 1.000 W/m²). 

Quali sono le agevolazioni previste per l’installazione di un impianto fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico ti permette di accedere ad alcune agevolazioni fiscali.

Tutti gli Incentivi statali fino al 31 dicembre 2024 sono disponibili sul sito Enea.

In breve, per i privati sono previste:

  • Detrazioni fiscali IRPEF del 50%, fino a un massimo di spesa di 96.000 euro
  • Agevolazioni IVA con un’aliquota al 10% anziché del 22%
Che cosa è il servizio di Scambio sul posto (SSP)?

Lo Scambio sul posto (SSP) è un servizio del GSE che consente di immettere in rete il surplus di energia elettrica (prodotta ma non immediatamente autoconsumata, per poi prelevarla in un momento successivo e soddisfare i propri consumi. L’energia immessa in rete viene ceduta al Distributore che ne comunica la quantità al GSE che rimborsa il proprietario dell’impianto (detto Soggetto Responsabile) con il Contributo in Conto Scambio, non visibile in bolletta. L’energia elettrica prelevata dalla rete viene invece fatturata dal proprio fornitore (Enel, NWG Energia, Sorgenia, etc) sulla consueta bolletta. Nella realtà, quindi, non avviene un vero e proprio scambio di energia tra quello che si produce e quello che si consuma, ma si ha un’immissione in Rete sulla base della quale si riceve il rimborso. Per i propri prelievi di energia si continuano a pagare i consumi in bolletta in ogni caso ridotti grazie all’energia prodotta dall’impianto, autoconsumata sul momento. 

È possibile installare un impianto Fotovoltaico su un tetto condominiale?

Oggi anche il fotovoltaico può essere installato nei condomini per la quota disponibile di superficie utile calcolata in base ai propri Millesimi di proprietà. È comunque necessario verificare il proprio regolamento condominiale per l’utilizzo degli spazi comuni, quali anche il tetto. 

In caso di zone sottoposte a vincolo, si può installare comunque un impianto Fotovoltaico?

Occorre il nulla osta ad installare l’impianto, rilasciato dall’organo competente, in base al tipo di vincolo. I tempi di rilascio dipendono dall’ente competente e generalmente sono di 90/120 giorni. In alcuni casi potrebbe esserci la prescrizione di integrazione dell’impianto nel manto di copertura e/o eventuale modifica della colorazione dei moduli. 

Sono necessarie opere di adeguamento dell’impianto elettrico per installare un impianto Fotovoltaico?

Generalmente non è necessario nessun adeguamento dell’impianto, salvo l’obbligo, a carico del cliente, di avere una messa a terrà regolarmente certificata. Eventuali opere e certificazioni di adeguamento saranno comunque a carico del cliente. 

Quanti pannelli fotovoltaici per 4 kw?

Per ottenere un impianto da 4 Kw occorrono 10 moduli fotovoltaici da 404 W che occupano una superfice di circa 20mq.

Quanto spazio occupa un sistema fotovoltaico?

La dimensione di un impianto varia in base alla taglia di potenza scelta
Ad esempio, un impianto da 4 kWp occupa uno spazio sul tetto pari a:

  • 26,3 mq, se realizzato con moduli standard da 250W
  • 23 mq, se realizzato con moduli NWG Taurus da 313W oppure da 307W
  • 21 mq, se realizzato con moduli NWG Taurus da 335W
  • 20 mq, se realizzato con moduli NWG Taurus da 404W
Cosa sono gli oneri di connessione?

Sono i costi necessari alla connessione di un impianto fotovoltaico alla rete elettrica di distribuzione.
La domanda di connessione di impianto fotovoltaico è effettuata dallo studio tecnico per conto del cliente al proprio distributore elettrico e il pagamento degli oneri di connessione è a carico del cliente. 

È possibile trasferire un impianto da una abitazione ad un’altra?

Si, è possibile il trasferimento per impianti non incentivati in Conto Energia (connessi dopo il 6 luglio 2013),a condizione che il proprietario dell’immobile sia sempre lo stesso.
Occorre farne richiesta ad NWG che formulerà uno specifico preventivo e verificherà la fattibilità tecnica con tutti gli enti competenti. 

Come funziona il servizio Energy Care per il monitoraggio di impianti fotovoltaici?

I dati di produzione vengono acquisiti ogni 10 minuti e visualizzati sul portale dedicato ogni 4 ore circa. Le segnalazioni relative ad eventuali anomalie di funzionamento sull’impianto fotovoltaico vengono inviate al cliente per email dopo 72 ore di permanenza dell’allarme, questo per evitare di inviare al Cliente messaggi di anomalie dovute ad allarmi che rientrano da soli prima delle 72 ore. 

Alla fine del ciclo produttivo dell’impianto Fotovoltaico, come vengono smaltiti i panelli fotovoltaici?

NWG è membro, dal 2012, di PV Cycle Italia, il Programma Europeo per il recupero e il riciclo di moduli fotovoltaici, tramite la realizzazione di punti di raccolta sul territorio europeo. Nel momento in cui sarà necessario lo smaltimento, il cliente potrà contattare il centro di raccolta rifiuti speciali del proprio comune per lo smaltimento gratuito dei pannelli. Per informazioni sulle modalità di richiesta di smaltimento in base alla potenza del proprio impianto, visitare il sito Pv Cycle

Come pulire i pannelli fotovoltaici

Per scoprire tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria dei pannelli fotovoltaici clicca sul seguente approfondimento del nostro Blog: Manutenzione dell’impianto fotovoltaico: tutto quello che c’è da sapere