Domotica: Cos’è e come usarla per il risparmio energetico

Un impianto domotico può migliorare la fruibilità dei sistemi di casa e ottimizzare i consumi, in maniera tale da tenere sotto controllo tutti gli elettrodomestici e di comandarne il funzionamento tramite il controllo vocale.

Con un impianto completamente digitalizzato si può guadagnare tempo e beneficiare di tutte le comodità che questo sistema offre.

Rendere la tua casa una Smart Home è possibile attraverso alcuni accorgimenti che consentono a impianti, dispositivi elettrici ed elettronici di funzionare al momento giusto quando ne hai più bisogno.

smart home

Il significato di domotica

Se ti stai chiedendo che cos’è la domotica, perché potrebbe migliorare la tua vita e la fruizione della tua casa, allora nei prossimi paragrafi potrai trovare la risposta ad alcune delle domande più frequenti che riguardano proprio la domotica e la sua utilità.

Partiamo dalla definizione: domotica è una parola che deriva dal latino “domus”, che vuol dire casa, e dal suffisso “ticos”, mutuato dal greco, che indica le discipline di applicazione.

La domotica, quindi, è una vera e propria disciplina che ha come oggetto lo studio dell’applicazione di quelle tecnologie che sono state pensate per ottimizzare la qualità della vita di ciascuno di noi, rendendo le nostre case più efficienti e smart proprio attraverso appositi sistemi di automazione domestica.

La domotica è un esempio di come la tecnologia abbia compiuto dei passi da gigante e possa dare un contributo attraverso la costruzione di sistemi che aiutino a rendere automatizzati alcuni processi, così da migliorarne la resa e ottimizzarne i costi. Protagonisti, in tal senso, sono gli impianti domotici.

Le principali applicazioni della domotica

Quali sono, a questo punto, gli impianti domotici che possiamo installare nelle nostre case?

Un impianto domotico per uso abitativo è un sistema strutturale e funzionale che permette di utilizzare dispositivi, impianti e tecnologie, anche da remoto. Ciò significa che l’impianto domotico può essere utile per comandare i dispositivi e gli impianti della casa. Tra gli applicativi che possono essere comandati con un impianto domotico c’è l’illuminazione. Si può decretare la gestione dell’accensione e dello spegnimento, oppure la regolazione delle luci.

Si possono controllare i carichi di corrente che consentono il risparmio energetico, utili quindi per la prevenzione dei blackout e del sovraccarico elettrico.

Un altro esempio è rappresentato dalle unità che si occupano della gestione del riscaldamento e degli impianti di termoregolazione, che consentono di regolare la temperatura della tua abitazione. In particolare, tramite il controllo da remoto sarà possibile accendere il riscaldamento quando ne hai necessità. Per esempio, potrai accendere il riscaldamento a distanza mentre ritorni da lavoro.

Ci sono anche altre funzionalità che possono essere utilizzate tramite un impianto domotico, come l’apertura e la chiusura di porte, tapparelle, tende e cancelli, così come anche l’impianto di sonorizzazione.

Tra gli impianti che possono servire per gestire gli spazi esterni ci sono i sistemi di irrigazione del giardino, che consentono di occuparsi del verde anche quando non si è a casa, oppure se si vuole innaffiare il giardino di notte.

Probabilmente, tra gli impianti domotici più conosciuti ci sono i sistemi di allarme, utili per rendere la casa più sicura attraverso sensori che possono rilevare fughe di gas oppure la presenza di fumo.

I sistemi di allarme sono applicati anche ai sistemi di sicurezza e videosorveglianza che permettono, sempre da remoto, di monitorare l’interno e l’esterno della casa. Le telecamere possono trasmettere direttamente sullo smartphone le immagini in tempo reale.

Programmare la lavatrice, la lavastoviglie o gli altri elettrodomestici di casa a distanza può rappresentare un vero e proprio vantaggio, perché consente di risparmiare tempo quando si è fuori e di gestire alcune faccende domestiche facendo partire i dispositivi a tempo debito.

Come si attivano le funzioni degli impianti di domotica?

Le funzioni dell’impianto domotico possono essere attivate da dispositivi diversi. Possono occorrere dei particolari telecomandi, oppure si può usare il sistema vocale e comandare, per esempio, tramite l’assistente virtuale, l’accensione di luci o delle tapparelle.

Ma non solo! In particolare, per alcune tipologie di dispositivi domotici il collegamento alla rete domestica consente di accedere ai comandi tramite app ad hoc, che permettono il controllo tramite interfacce che permettono un’usabilità semplice e intuitiva.

Questi applicativi rendono la programmazione dei dispositivi abbastanza facile ed efficace. Per esempio, si può programmare l’accensione del riscaldamento quando gli ambienti della casa raggiungono una temperatura minima. Questa funzione permette di fare in modo che il riscaldamento non scatti quando non c’è bisogno.

Perché scegliere un impianto domotico: vantaggi e svantaggi

L’impianto domotico, se da un lato rende la casa maggiormente fruibile e confortevole, dall’altro richiede un investimento per adeguare o rifare gli impianti e renderli compliant ai nuovi standard tecnologici.

I vantaggi sono rappresentati dai seguenti punti:

  • Gestire e controllare ogni aspetto che riguardi la casa direttamente dal proprio smartphone o con l’utilizzo di telecomandi
  • Aumento del valore del proprio immobile
  • Ottimizzare tempi e consumi

Ecco alcuni svantaggi:

  • La presenza di più telecomandi da gestire per il comando dei singoli device presenti in casa
  • Investimento iniziale abbastanza importante per gli impianti domotici più sofisticati

Dobbiamo tener presente, infatti, che per quanto riguarda i prezzi degli impianti domotici tutto va commisurato al tipo di prestazioni che desideriamo ottenere.

Realizzare un impianto domotico in una casa più piccola costerà meno rispetto a una abitazione con tanti metri quadrati. Inoltre, il prezzo oscilla anche in base alle funzionalità che vogliamo implementare.

Come usare la domotica per il risparmio energetico

La domotica trova applicazione anche in tutti quei dispositivi che possono essere utili per il risparmio energetico. Per servirsi efficacemente di questa funzione bisogna agire in maniera razionale e organizzata, per capire come massimizzare al meglio il risultato.

Il primo step da seguire è quello di effettuare un’analisi dei consumi, per capire se ci sono delle perdite energetiche. Per rendere il risparmio effettivo è necessario eliminare tutti quei fattori che possono generare delle dispersioni.

Un sistema domotico consente di controllare come e quanto l’energia viene utilizzata. Questo ti permette di capire quali sono le eventuali falle che si traducono in un costo più elevato in bolletta.

Un esempio è costituito dal funzionamento degli elettrodomestici. Con sistemi specifici si possono inserire i dati delle fasce orarie e i costi relativi: in questo modo, tramite un automatismo, il sistema sarà in grado di programmare l’esecuzione dell’elettrodomestico nell’ora più conveniente.

Un sistema domotico può essere anche collegato a un impianto fotovoltaico, con evidenti vantaggi sull’ottimizzazione dei processi domestici.

ecobox

In tal senso, dalla ricerca di NWG Italia nasce Taurus Ecobox, un prodotto specificatamente pensato per il risparmio energetico e per rendere armonico il funzionamento di tutti i dispositivi e degli impianti della tua casa.

Con oltre 18 anni di esperienza, NWG Italia è sempre alla ricerca di soluzioni innovative e ad alto contenuto tecnologico ed ecologico per un futuro sempre più green e sostenibile.

Il sistema Taurus Ecobox è pensato per far ottenere il massimo risparmio possibile attraverso un sistema componibile. Un sistema ibrido, efficiente e innovativo, proposto ai clienti per ottenere vantaggi sia dal punto di vista economico che da quello ambientale.

Con Taurus Ecobox ci sono tre diverse tecnologie combinate tra loro. Attraverso questo ecosistema di dispositivi, sempre in comunicazione armonica tra loro, si possono abbattere le spese energetiche rendendo la tua casa sempre più smart e limitando le emissioni inquinanti.

Il sistema è in grado di effettuare la gestione ottimizzata dei dispositivi mediante i costi energetici. Ciò significa che il sistema è in grado di selezionare il dispositivo più adatto per massimizzare gli effetti, riducendo i consumi.

Un risparmio elevato può essere ottenuto proprio grazie alla gestione automatica delle fonti di energia. In base al principio di convenienza, il sistema consente di utilizzare il generatore più adatto in quella circostanza. Per esempio, combinando la tecnologia a pompa di calore con quella della caldaia a condensazione, il sistema predilige l’una o l’altra soluzione, a seconda delle condizioni climatiche e delle temperature per il riscaldamento dell’abitazione e dell’acqua sanitaria.

Taurus Ecobox può essere utilizzato in piena sicurezza grazie a una centrale di monitoraggio da remoto, che consente di valutare il rendimento e di riscontrare eventuali anomalie, per poi procedere con la fase di intervento effettuata sempre da tecnici specializzati.

Inoltre, Taurus Ecobox è una scelta ecologica perché il suo utilizzo è combinato alla presenza dell’impianto fotovoltaico, che consente di ridurre i consumi elettrici e abbattendo le emissioni di CO2 fino al 60% con ripercussioni vantaggiose anche sull’ambiente.

Taurus Ecobox è la soluzione ideale anche per chi desidera effettuare la ristrutturazione del proprio stabile tramite l’Ecobonus e le opere di efficientamento energetico per il doppio salto di classe. Richiedi un check up completo e gratuito e scopri come può essere vantaggioso effettuare l’efficientamento energetico della tua casa.

Un futuro sostenibile inizia sempre dalle abitudini quotidiane, per cui investire sulla domotica significa migliorare la qualità della propria vita, ma anche fare qualcosa per l’ambiente che ci circonda.